X FACTOR 2013
24 ottobre 2013, X Factor Arena, Via Deruta - Milano

KayOne Biennale 2013

X Factor e Sky Arte celebrano la musica e il talento

La settima edizione di X Factor sta per entrare nel vivo con il primo Live Show e, per celebrare l'evento, Sky Arte HD ha coinvolto due affermati artisti italiani che hanno realizzato per l'occasione delle opere uniche ispirate alla musica, al talento, a X Factor. Le opere sono state realizzate dall'Artista Marco Lodola e dallo Street Artist KayOne (reduce dall'evento collaterale Back 2 Back to Biennale della 55° Biennale di Venezia). Due artisti da sempre legati alla musica: se Lodola vanta numerose collaborazioni con teatri lirici e cantanti pop/rock, KayOne porta nel mondo di X Factor un'arte, quale la Street Art, da sempre legata al mondo e alla cultura Hip Hop. KayOne realizzerà un'opera che unisce Graffiti Writing e musica: 7 pannelli come le 7 note musicali e le 7 lettere che compongono la parola X Factor, giunto alla sua settima edizione. Una connessione e un intreccio perfetto tra parola, lettere, note e colori che celebra la musica e i talenti di questa nuova edizione di X Factor.



KayOne

Comunicato Stampa

Il suo indirizzo virtuale resta il medesimo: appuntamento su Sky Uno, dal 24 ottobre, ogni giovedì alle h 21.10. Cambia però il suo indirizzo reale: per la sua settima stagione X-Factor , il talent-show cult di Sky, si sposta in un nuovo set. Sorge alle porte di Milano, a un passo dal Parco Lambro, la nuovissima X-Factor Arena , capace di milleduecento posti contro i circa cinquecento della struttura precedente. Una vera e propria casa della musica, salutata da un omaggio firmato Sky Arte HD. Sono due gli artisti di livello internazionale chiamati a offrire la propria creatività per accompagnare il viaggio dei dodici finalisti del talent: a impreziosire l'esterno dell'X-Factor Arena , completando la riqualificazione del quartiere con un intervento che è visibile anche dall'esterno dell'area del teatro, una luminescente scultura di Marco Lodola e i graffiti di KayOne, autori di installazioni site-specific ispirate naturalmente al colorato e affascinante mondo della musica. Un tema su cui Lodola lavora da tempo. Nella sua factory, dove non manca una sala prove frequentata dall'amico Andy dei Bluvertigo e da altri grandi artisti della scena italiana, sono nate copertine per celebri album di Timoria e 883; ma anche l'allestimento della facciata del Teatro Ariston per l'edizione 2008 del Festival di San Remo. Un segno inconfondibile quello di Lodola, "scoperto" da Renato Barilli nei primi Anni Novanta, invitato da Vittorio Sgarbi alla Biennale del 2011 e in Laguna anche quest'anno, per uno degli eventi collaterali della rassegna firmata da Massimiliano Gioni. Ad accompagnare la scultura luminosa di Lodola un'opera di KayOne, tra i decani della street-art italiana, omaggio a quella cultura underground e hip-hop che si affaccia in modo intrigante anche sul palco del talent-show di casa Sky. Sette sono le note della scala musicale, sette le edizioni di X-Factor come sette le lettere che ne compongono il nome: un numero quasi magico, celebrato da KayOne attraverso una travolgente esplosione di colore. Dipinta su sette pannelli, naturalmente!

KayOne

 

 








Copyright © KayOne 2017. All Rights Reserved.